Unghie con protuberanze orizzontali – Sintomi e trattamento

0
31
the nail at the index finger tear. cause pain at the fingertips.
the nail at the index finger tear. cause pain at the fingertips.

Koilonichia o le unghie con le sbavature è un nome più sofisticato e difficile da pronunciare. La parola “koilonichia” proviene dal greco, da “koilos” – vuoto e “onikh” – unghie. Rappresenta un’anomalia che può verificarsi sulle unghie, che sono chiamate “unghie a cucchiaio” a causa della forma.

La koilonichia è una crescita anomala delle unghie. Si assottigliano, diventano concave e quindi i bordi esterni si sollevano verso l’alto. L’unghia diventa simile ad un cucchiaio, con una cavità al centro. Si dice addirittura che se metti una goccia d’acqua lì, non cadrà. Questa condizione può essere ereditata.

Cosa significano le unghie con le sbavature?

Cosa significano le unghie con le sbavature?

Un bambino può averla, ma non si sviluppa finché non compaiono condizioni specifiche che portano all’anemia, alla carenza di ferro, alla malnutrizione, ecc. Questa malattia delle unghie è più spesso associata a una grave carenza di ferro e a una cattiva alimentazione. Ma non si limita solo a questo. Se la condizione è riscontrata nei bambini, non ci sono molte preoccupazioni perché si considera che, col tempo, scomparirà con la crescita. Ma negli adulti la situazione è completamente diversa. Soprattutto se non si tratta di una carenza di ferro, ma di altri problemi di salute.

Oltre alla carenza di ferro, ci sono anche altri fattori che possono portare alla comparsa delle “unghie a cucchiaio”. Tra questi ci sono problemi alla tiroide, lupus, emocromatosi – accumulo di ferro nell’organismo (genetico o acquisito), chemioterapia, sindrome di Raynaud o sindrome della rotula. Inoltre, ci sono persone che lavorano in ambienti in cui le unghie entrano frequentemente in contatto con varie soluzioni o detergenti che le danneggiano. Coloro che tendono a mangiarsi le unghie possono trovarsi con la comparsa della koilonichia.

Cosa puoi fare per liberarti delle unghie con le sbavature?

In primo luogo, è necessaria una dieta ricca di ferro, vitamine e minerali. Sarà preso anche un integratore di ferro in base ai risultati degli esami del sangue e alla raccomandazione del medico. Ma attenzione, non è nemmeno bene prendere troppo ferro! L’anemia deve essere trattata ed è consigliabile ridurre il consumo di prodotti o bevande contenenti caffeina.

In secondo luogo, proteggi le tue mani il più possibile, indossa i guanti quando sei in contatto con varie soluzioni che possono danneggiare le unghie e la pelle. L’uso regolare di una crema per le mani offre protezione anche alle unghie. L’aspetto delle unghie segnala alcune malattie dell’organismo. Le lesioni delle unghie, ma anche altri problemi diversi, di natura infettiva o dermatologica, che colpiscono questi annessi cutanei, come le unghie, sono frequentemente riscontrati nella pratica medica.

La maggior parte dei problemi che si verificano, sebbene dolorosi, non sono molto gravi. Solo in rare occasioni richiedono un trattamento aggressivo. Le unghie, insieme ai capelli, sono considerate annessi della pelle, chiamati in termini medici faneri. Sono localizzate sulla faccia dorsale dell’ultima falange e sono attaccate al derma attraverso il letto ungueale.

Sono composte da strati di cheratina, una proteina dura che conferisce l’aspetto corneo, presente anche nella pelle e nella struttura del capello. Le unghie crescono dalla radice, che è la zona sotto le cuticole alla base. Le unghie normali hanno un tasso di crescita abbastanza lento, di 0,1 mm al giorno, ma la velocità di crescita dipende dall’età, dalla stagione, dal livello di attività e dai fattori ereditari.

Le unghie dei piedi crescono circa due volte più lentamente di quelle delle mani. Le unghie della mano dominante crescono più velocemente e le unghie degli uomini crescono più lentamente di quelle delle donne. La crescita normale delle unghie è influenzata dall’invecchiamento dell’organismo o dalla gravidanza, da diverse malattie, squilibri ormonali e disturbi vascolari degli arti.

Cause comuni della comparsa delle irregolarità delle unghie

Cause comuni della comparsa delle irregolarità delle unghie

L’esposizione a sostanze chimiche danneggia le unghie. “Le unghie, anche se sono appendici, sono importanti, perché le modifiche a livello di esse possono indicare diverse malattie. Le unghie sane sono di solito lisce, rosa, uniformi, con la luna bianca, la zona pallida alla base dell’unghia”, spiega il dottor Mircea Silion, medico di famiglia. La decolorazione può indicare una carenza di calcio o vitamine, mentre l’unghia a lente d’ingrandimento può indicare la presenza di malattie polmonari.

La desquamazione (onicoscizia) o la distrofia lamellare sono una condizione caratterizzata dalla separazione di frammenti orizzontali dalla superficie dell’unghia. La desquamazione è accompagnata dall’onicorexis (la comparsa di irregolarità longitudinali sulla superficie dell’unghia). Le cause più comuni di questo tipo di problemi sono l’esposizione delle mani all’aggressione di sostanze chimiche, detergenti molto potenti o acqua dura. Per questo motivo, l’onicoschisi si verifica tra le infermiere, i parrucchieri e le domestiche.

La desquamazione può anche essere causata da certi smalti per unghie, prodotti speciali per la cura, solventi, procedure di manicure/pedicure, esposizione professionale a vari prodotti chimici (acidi, alcali, cemento, sali). Il problema può essere prevenuto con l’uso di una crema per le mani e evitando l’acqua dura.

L’esfoliazione può essere causata da alcune vernici per unghie, prodotti specifici per la cura, solventi, procedure di manicure / pedicure, esposizione professionale a diversi prodotti chimici (acidi, alcali, cemento, sali). Il problema può essere prevenuto utilizzando una crema per le mani e evitando l’acqua dura.

Le protuberanze preannunciano l’invecchiamento dell’organismo. La cianosi delle unghie si verifica in malattie con forte vasospasmo periferico, dopo l’esposizione al freddo, all’acqua fredda o ai traumi. Dopo i traumi si accumula sangue extravasato sotto l’unghia che conferirà all’unghia l’aspetto caratteristico.

La scorretta taglio delle unghie

 Man mano che le lesioni guariscono, la colorazione si modificherà. Il melanoma può modificare la colorazione dell’unghia, viola fino al nero, ma tale localizzazione è più rara. Inoltre, modifiche di forma e consistenza possono verificarsi in una vasta gamma di malattie.

Alcune modifiche, come le protuberanze, sono normali e si verificano nel processo di invecchiamento dell’organismo, altre, come lo spessore dell’unghia, la sua sfaldatura e la modifica del colore, sono caratteristiche degli adulti con deficit circolatorio agli arti, ma sono patologiche.

Le unghie incarnite sono spesso determinate da una scorretta taglio, da scarpe strette o possono apparire come una caratteristica ereditaria. L’unghia può crescere nella spessa pelle periunghiale determinando la comparsa di dolore, gonfiore, edema e infezione. In rari casi può formarsi un ascesso sotto l’unghia.

Un’altra grave malattia è l’onicolisi, ovvero la separazione spontanea dell’unghia dalla superficie del letto ungueale, sia lateralmente che all’estremità distale.

Aspecto delle unghie varia

Aspecto delle unghie varia

Sollevando alcune zone si crea uno spazio in cui si accumulano tessuti costituiti da cheratina che si squamano normalmente dalla superficie delle unghie. Se l’acqua penetra anche sotto l’unghia, i batteri possono colonizzare la zona, determinando l’insorgenza di infezioni.

L’onicolisi può comparire in diverse patologie, come il lichen planus, la psoriasi o diversi tipi di dermatiti (eczemi), ma anche in malattie endocrine (in particolare tiroidee), infezioni, alcune forme di cancro e gravidanza. Molto frequenti sono anche le onicomicosi o infezioni micotiche delle unghie, causate dai funghi.

Rappresentano circa il 50% di tutte le patologie ungueali. Nella loro forma classica, le micosi si sviluppano inizialmente sotto l’unghia, tra essa e il letto ungueale, poi si estendono verso la regione prossimale (verso il dito), lungo il letto ungueale verso i lati. Spesso l’aspetto varia a seconda del tipo specifico di infezione o della localizzazione.